98 Visite

OpenSSH, insieme di programmi per le sessioni crittografate di comunicazione tramite il protocollo SSH, è ora disponibile nativamente in Windows 10.

Dopo aver reso disponibili al download dallo Store tre dei sottosistemi Linux più famosi – Ubuntu, openSUSE e Fedora – Microsoft apre ancora le braccia all’open-source. Questa volta è il turno di OpenSSH: Microsoft ha reso disponibile al download una prima versione beta per Windows 10 Fall Creators UpdateSeguendo il video sopra riuscirete a installare OpenSSH nativamente. Una volta installato, vi basterà digitare ssh, seguito da un comando supportato nella riga di comando. Questa mossa consentirà a tantissimi dev di lavorare con questo protocollo senza dover installare programmi esterni – come il famoso PuTTY.

I Passi sono i seguenti:

1 Clicchiamo su start

2 Scriviamo app e funzionalità

3 Clicchiamo su Gestione Funzionalità Facoltative

4 Clicchiamo sul + di Aggiungi nuova funzionalità

5 Dalla Lista selezioniamo OpenSSH Client

6 Clicchiamo installa

Ora abbiamo installato OpenSSH, non ci resta che avviarlo, niente di più semplice.

Clicchiamo su start->cmd->tasto destro “Esegui come Amministratore”

A questo punto non ci resta che scrivere il comando ssh ed iniziare ad usare SSH

di seguito il video con la guida completa

[ecko_youtube]https://youtu.be/HVDgvlukbuU[/ecko_youtube]

Cosa ne pensate dell’apertura di Microsoft nei confronti dell’open-source? Installerete OpenSSH nel vostro PC con Windows 10? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo nei commenti.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *